Esecuzioni giudiziarie

 

Esecuzioni giudiziarie

 

Come ottenere in modo forzoso il tuo diritto al pagamento di una somma?

 

Tramite le esecuzioni giudiziarie!

 

Hai ottenuto una sentenza di condanna o un decreto ingiuntivo con l’ordine di pagamento, oppure sei in possesso di altro titolo esecutivo come un assegno o una cambiale protestata, e il debitore condannato non esegue quanto è obbligato a pagare?

 

In questi casi devi procedere in via esecutiva nei confronti del debitore attraverso una procedura giudiziale chiamata espropriazione forzata.

 

L’esecuzione giudiziaria inizia con un atto di precetto, notificato dall’avvocato incaricato, con cui si intima il debitore ad effettuare il pagamento di quanto dovuto entro 10 giorni con l’avvertimento che, scaduto tale termine senza aver ottenuto il soddisfacimento del proprio credito, si procederà con l’espropriazione forzata dei beni di proprietà del debitore.

 

Questa fase viene introdotta con un atto di pignoramento, effettuato sempre su richiesta del difensore e poi eseguito dall’Ufficiale giudiziario del Tribunale competente.

 

Si possono pignorare una svariata serie di beni, con alcune limitazioni ed esclusioni definite precisamente dal codice civile, come beni mobili quali il denaro contante, oggetti preziosi, auto e motoveicoli, computer o televisori ecc..

 

Inoltre si può procedere con il pignoramento di beni immobili, quali case, terreni, box auto, oppure crediti dovuti da terzi come stipendi, pensioni, conti correnti, libretti di risparmio, canoni di locazione, ecc..

 

La difficoltà delle procedure di espropriazione forzata è quella di individuare i beni aggredibili dal creditore e trovarli nel momento del pignoramento.

 

Lo studio legale Corvino, forte di un’esperienza decennale in questo campo, saprà supportarti e assisterti in tutta questa fase fino all’ottenimento delle somme di denaro che ti spettano.

 

Provvederemo direttamente a fare una ricerca approfondita della situazione economica e patrimoniale del debitore attraverso indagini ed interrogazioni delle varie banche dati, in particolare quella presente all’Agenzia delle Entrate, così da individuare tutti i beni e crediti posseduti dal debitore.

 

Successivamente attiveremo la procedura esecutiva più adeguata e conveniente per ottenere forzatamente quanto ti spetta.